La normativa consente l’utilizzo dei sistemi FRCM?

Lo strumento legislativo attualmente in vigore per la progettazione edilizia è costituito dalle Norme tecniche per le Costruzioni (D.M. 17/1/2018).

Al Cap.12 si contempla la possibilità di utilizzare sistemi che ancora sono sprovvisti di normativa italiana qualora ne esistano di estere con garanzia di livelli di sicurezza coerenti a quelli della normativa Italiana.

Per quanto riguarda le tecnologie FRP sono state pubblicate nel Luglio 2015 le Linee Guida da parte del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici che introducono il rilascio del C.V.T. (Certificato di Validazione Tecnica) mentre, per quanto riguarda i sistemi FRCM, al momento siamo ancora in attesa della pubblicazione di una normativa tecnica.

Già dal 2011 Ruregold ha iniziato l’iter di equivalente certificazione di applicabilità rilasciato sulla base della AC 434 “Acceptance criteria for masonry and concrete strengthening using fabric-reinforced cementitious matrix FRCM composite systems” da parte dell’istituto americano ICCES (International Code Council – Evaluation Service).
Il certificato americano ESR (Evaluation service report) equivalente al C.V.T. italiano richiesto per gli FRP, è stato rilasciato a Ruregold per gli FRCM ed è il n° 3265.

La norma di prodotto AC 434 è fondata su criteri molto selettivi e, senza dubbio, superiori a quelli delle Linea Guida del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per il rilascio del C.V.T. degli FRP.

La norma AC 434 prevede, infatti, ai fini del rilascio del certificato E.S.R. prove più numerose e variegate rispetto a quelle prevista dalla linea guida C.S.L.P. del decreto 220/2015 per il rilascio del C.V.T. di un sistema FRP.

TIPO DI PROVA SUL MATERIALE Linea Guida per il rilascio del C.I.T. per i sistemi FRP ai sensi del Decreto n°220/2015 Acceptance Criteria per il rilascio dell’E.S.R. per i sistemi FRCM ai sensi della norma AC 434
Resistenza a trazione SI SI
Durabilità ambientale SI SI
Resistenza a taglio interlaminare NO SI
Proprietà della matrice NO SI
Resistenza a reagenti combustibili NO SI
Aderenza NO SI
Grado di resistenza al fuoco NO SI
Rifinitura NO SI

È da aggiungere che la certificazione C.V.T. per i sistemi FRP è soggetta a controllo di qualità al fine del rinnovo ogni 5 anni, mentre l’equivalente certificazione E.S.R. per i materiali FRCM è soggetta ad annuale controllo di qualità al fine del rinnovo.

Inoltre, la norma AC 434, oltre alle prove di qualificazione dei materiali, prevede anche prove per individuare le prestazioni strutturali e, in particolare, richiede le seguenti prove su elementi strutturali rinforzati con materiali FRCM:

  • prove a flessione ed a taglio su travi in c.a.;
  • prove nodi trave-pilastro in c.a.;
  • prove su pilastri in c.a.;
  • prove a flessione su pannelli murari;
  • prove a taglio su pannelli murari.

Per l’effetto di quanto esposto, non vi possono essere dubbi che la procedura per il rilascio della certificazione E.S.R. per i materiali FRCM è più rigorosa e garantisce livelli di sicurezza decisamente superiori a quelli che l’attuale sistema nazionale impone per la certificazione dei materiali FRP.

Tanto è, del resto, attestato da parere n. 31 del 20/7/17 reso dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici laddove indica la normativa statunitense per i materiali FRCM tra le “normative e documenti di comprovata validità” ammesse dai paragrafi 8.6 e 12 D.M. 14 gennaio 2008 e D.M. 17 gennaio 2018, per interventi sulle strutture esistenti.

Quadro normativo in materia di rinforzi strutturali

FRP FRCM FRCM
Norme di calcolo CNR-DT 200 R1/2013

CNR-DT 215/2018

ACI 549.4R-13

Norme di accettazione LINEE GUIDA Luglio 2015

LINEE GUIDA Gennaio 2019

A.C. 434/2011

Certificati di prodotto C.V.T. Luglio 2018

C.V.T. Qualificazione in corso

E.S.R. N°3265

Norme tecniche di progettazione
CNR-DT 200 R1/2013: Istruzioni per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Controllo di Interventi di Consolidamento Statico mediante l’utilizzo di Compositi Fibrorinforzati.
CNR-DT 215/2018: Istruzioni per la Progettazione, l’Esecuzione ed il Controllo di Interventi di Consolidamento Statico mediante l’utilizzo di Compositi Fibrorinforzati a matrice inorganica.
ACI 549.4R-13: Guide to Design and Construction of Externally Bonded Fabric-Reinforced Cementitious Matrix (FRCM) Systems for Repair and Strengthening Concrete and Masonry Structures.

Linee guide di accettazione
LINEE GUIDA Luglio 2015: Linea Guida per la identificazione, la qualificazione ed il controllo di accettazione di compositi fibrorinforzati a matrice polimerica (FRP) da utilizzarsi per il consolidamento strutturale di costruzioni esistenti.
LINEE GUIDA Gennaio 2019: Linea Guida per la identificazione, la qualificazione ed il controllo di accettazione di compositi fibrorinforzati a matrice inorganica (FRCM) da utilizzarsi per il consolidamento strutturale di costruzioni esistenti. Decreto attuativo pubblicato a gennaio 2019.
A.C. 434/2011: Acceptance criteria for masonry and concrete strengthening using fiber-reinforced cementitious matrix (Frcm) composite systems.

Certificazioni di prodotto
C.V.T. Settembre 2019: Certificato di valutazione tecnica ai sensi del Cap.11, punto 11.1 lett. c) del D.M. 17.1.2018.
C.V.T.: Certificato di valutazione tecnica in fase di approvazione.
E.S.R. N°3265: ICC-ES Evaluation Report.