Rinforzi diffusi

Lastre armate con reti in basalto, acciaio o vetro e specifiche malte per il ripristino e il consolidamento delle strutture in calcestruzzo e muratura

Realizzazione di un betoncino armato

Premesso che non esistono specifici riferimenti normativi di calcolo per valutare il contributo alla resistenza del betoncino armato offerto dalla rete inserita nel getto, nè tantomeno indicazioni tecniche sui materiali o sulle caratteristiche meccaniche di tali reti, è consigliato nelle norme tecniche delle costruzioni (NTC) inserire una rete di contenimento all’interno della “lastra armata” di consolidamento.
Nel caso di getti di rinforzo delle murature rispetto all’azione dei carichi verticali sono determinanti, invece, lo spessore e le caratteristiche meccaniche della malta cementizia
impiegata.
In un ottica di realizzazione di una lastra armata posizionata su una o su entrambe le facce del divisorio in muratura è possibile utilizzare reti di diversa natura, tramatura e grammatura. Nella gamma Ruregold sono disponibili reti in vetro, basalto e acciaio.
Su suggerimento del progettista potranno essere inseriti sistemi di connessione unilaterale oppure passanti per garantire l’aderenza del consolidamento al supporto originario.
Ruregold dispone di connettori di varia natura in “fiocco” o semirigidi.
Per rinforzi strutturali sopratutto rispetto all’azione orizzontale (sisma) sono decisamente preferibili tecnologie FRCM Fabric Reinforced Cementitious Matrix a base di fibra di carbonio oppure in fibra di PBO.
In alternativa alla stratigrafia normalmente suggerita in cantiere è possibile realizzare lastre armate senza rete di armatura utilizzando una malta strutturale tipo MX Gold PVA additivata con fibre in polivinilalcool che realizzano un’armatura tridimensionale interna al getto. Si risparmia così l’utilizzo e la posa di una qualunque rete e dei rispettivi connettori.

Lastra armata di consolidamento con rete in fibra di vetro o basalto

  • Procedere alla posa di uno strato di rinzaffo (spessore circa 0,5 cm) di preparazione del fondo.
  • Predisporre, se richiesta, la foratura del supporto per il successivo inserimento dei connettori. Nel caso di connettori in fiocco procedere al loro inghisaggio con idonea malta (C-MX Gold Joint).
  • Stendere a cazzuola o a spruzzo un primo strato di malta strutturale in MX Gold CP o MX Gold RW.
  • Applicare su tutta la superficie un foglio di G-Mesh Gold (in fibra di vetro) o B-Mesh Gold (in fibra di basalto). Provvedere alla sovrapposizione dei fogli di rete su entrambi i lati per garantire la continuità.
  • Stendere a cazzuola o a spruzzo lo strato di malta finale avendo cura di inglobare correttamente la rete di armatura.
  • Sfioccare i connettori scelti (G-Joint Gold in vetro o B-Joint Gold i n b asalto) c on s pecifica m alta (C-MX Gold Joint).
  • Realizzare lo strato di rasatura fine in spessore idoneo.

Lastra armata di consolidamento con pannelli in rete di acciaio

  • Procedere alla posa di uno strato di rinzaffo (spessore circa 0,5 cm) di preparazione del fondo.
  • Predisporre, se richiesta, la foratura del supporto per il successivo inserimento dei connettori. Nel caso di connettori in fiocco procedere al loro inghisaggio con idonea malta (C-MX Gold Joint).
  • Stendere a cazzuola o a spruzzo un primo strato di malta strutturale in MX Gold CP o MX Gold RW.
  • Applicare su tutta la superficie un foglio di rete in acciaio Stucanet SN o Armanet. Provvedere alla sovrapposizione dei fogli di rete su entrambi i lati per garantire la continuità.
  • Inserire i connettori o le barre di ancoraggio scelte.
  • Stendere a cazzuola o a spruzzo lo strato di malta finale avendo cura di inglobare correttamente la rete di armatura e i connettori.
  • Realizzare lo strato di rasatura fine in spessore idoneo.

Scopri tutti i prodotti

Rinforzi diffusi